FORMIK STOP: IL MANGIME COMPLEMENTARE 3 IN 1

Mangiare Carne Bianca Fa Bene
Mangiare carne bianca fa bene – #letsmakEATclear
Febbraio 5, 2021
INFLUENZA AVIARIA 2021, PAROLA D’ORDINE: BIOSICUREZZA
Marzo 15, 2021
FORMIK STOP - ACIDIFICANTI
FORMIK STOP - ACIDIFICANTI
FORMIK STOP: IL MANGIME COMPLEMENTARE 3 IN 1

FORMIK STOP, mangime complementare in polvere da aggiungere alla razione con componenti acidificanti, ad azione prebiotica ed elevate concentrazioni di sostanze adsorbenti.

Con l’ articolo di oggi approfondiremo le proprietà acidificanti di FORMIK STOP e ci concentreremo sull’ azione del suo blend di acidi grassi a corta catena adsorbiti su particolari carrier che permettono un rilascio delle molecole acide lungo tutto il tratto gastro-intestinale.

L’ acidificazione è una pratica ormai ben radicata in suinicoltura, utile per diversi aspetti.

Il motivo principale per cui si acidifica la dieta del suino è ottimizzare l’attività dell’enzima pepsina, enzima che degrada le proteine per favorire la loro utilizzazione.
Migliorare l’utilizzazione della proteina alimentare non solo migliora le prestazioni, ma riduce le perdite di sostanze azotate con le feci per un minor impatto ambientale ed un maggior ritorno economico.

ACIDITA’ GASTRICA NEL LATTONZOLO E NEL SUINO SVEZZATO

FORMIK STOP - ACIDIFICANTI
FORMIK STOP: IL MANGIME COMPLEMENTARE 3 IN 1

Nel lattonzolo la secrezione acida dello stomaco è insufficiente a garantire l’attività ottimale dell’enzima pepsina e la fermentazione lattica che avviene ad opera dei batteri lattici risulta la principale via di produzione acida. Questo avviene non solo perché il lattonzolo deve ancora sviluppare la piena capacità di produzione di acido cloridrico ma anche perché l’acido lattico prodotto dalle fermentazioni batteriche inibisce la secrezione acida di acido cloridrico, così come l’ingestione di mangimi solidi riduce il livello di acido lattico nello stomaco e stimola invece la produzione di acido cloridrico.

E’ anche vero tuttavia che, mentre nel lattonzolo è sufficiente un pH di circa 4 per far coagulare le caseine del latte e raggiungere una digeribilità massima di tale proteina del 98%, nel suino svezzato nutrito con fonti proteiche vegetali o che derivano dal pesce, per raggiungere l’attività massima dell’enzima pepsina è necessario raggiungere un pH di circa 2–3,5, ottenibile solo grazie all’ integrazione di acidi organici nella dieta.

Allo svezzamento infatti, l’ insufficiente secrezione acida non più supportata dalla fermentazione del lattosio perché viene rimosso il latte dalla dieta, unitamente al consumo di pasti abbondanti e poco frequenti può comportare un innalzamento del pH gastrico e compromettere la digestione delle proteine. Gli studi riportano infatti che apportare acidi organici in questo periodo aiuti notevolmente ad abbassare rapidamente il pH gastrico favorendo così una corretta digestione delle proteine e facilitare il passaggio dal latte al mangime di svezzamento.

Evitare l’aumento del pH dello stomaco dopo lo svezzamento si traduce in evitare una mal digestione del mangime che verrà poi fermentato a livello intestinale con il rischio di provocare diarrea, oltre a mancare la barriera acida dello stomaco ad evitare l’ingresso di patogeni che potrebbero invece sopravvivere ed avere maggiori opportunità di colonizzare il tratto digerente.

ACIDIFICAZIONE DELLA DIETA E MICROBIOTA INTESTINALE

FORMIK STOP - ACIDIFICANTI

Fornire acidi veicolati da particolari carrier significa anche favorire il loro rilascio a livello intestinale dove proprio qui svolgono un importante ruolo di modulazione della microflora intestinale, il cosiddetto microbiota.
con il termine microbiota si definisce l’ insieme delle comunità microbiche che colonizzano l’ intestino: una popolazione composta da diverse specie di batteri, lieviti, protozoi ed altri microrganismi.
Un vero e proprio mondo invisibile ai nostri occhi da cui dipendono assieme all’ integrità della barriera intestinale e delle sue funzioni le performance dell’ animale.
La chiave per la salute intestinale è lo stato di perfetto equilibrio che si instaura tra le diverse popolazioni microbiche, definito “eubiosi”.

Un microbiota in stato di eubiosi produce sostanze dall’ importante ruolo metabolico, protegge la mucosa dall’ attacco di eventuali patogeni e stimola il sistema immunitario.
L’ azione degli acidi organici a livello intestinale si svolge attraverso la modulazione della microflora intestinale secondo un meccanismo batteriostatico-battericida verso popolazioni batteriche sensibili alla loro azione.

Gli acidi organici non ionizzati possono penetrare nelle cellule batteriche e disturbare la normale fisiologia dei batteri fino a comportarne la morte per deprivazione energetica nel tentativo di ristabilire l’ equilibrio elettrochimico. A questo meccanismo d’ azione sono molto sensibili batteri quali i coliformi, Salmonella spp., Listeria spp., Clostridium spp., ecc…  che non riescono a replicare o sopravvivere a variazioni di pH significative, cosa non vera per batteri come Lactobacillus spp. e Bifidobacterium spp.
È noto infatti che il passaggio dalla dieta lattea al mangime solido durante lo svezzamento, se non seguita da un abbassamento di pH favorisce la proliferazione dei coliformi con una drastica riduzione di Lactobacillus spp. e l’insinuarsi di possibili disturbi gastro-intestinali.

Favorire quindi una corretta acidificazione del tratto gastro-intestinale aiuta a mantenere lo stato di eubiosi, comportando modifiche dell’ ambiente intestinale a favore della proliferazione di popolazioni acidofile e prevenendo l’ intestino dalla colonizzazione di possibili specie patogene o dall’ instaurarsi di stati di disbiosi che possono comportare disturbi alla digestione e calo delle performance.
Questo è un concetto essenziale da tener presente durante lo svezzamento ma non solo. Vi sono prove crescenti che l’acidificazione alimentare possa essere utile anche per i suini da ingrasso.

Seguici anche su Instagram

ACIDIFICAZIONE E PERFORMANCE

FORMIK STOP - ACIDIFICANTI
FORMIK STOP: IL MANGIME COMPLEMENTARE 3 IN 1

La corretta acidificazione della dieta, riducendo il potere tampone della stessa favorisce la digestione, consente il mantenimento di un corretto microbiota, favorisce l’assorbimento dei minerali e migliora le performance dell’animale.

Scopri anche PLURIACID, mangime complementare liquido per l’ acidificazione dell’ acqua di bevanda, disponibile sul nostro e-commerce.

FORMIK STOP è un prodotto contenente una miscela di acidi organici studiata per esaltare le proprietà degli acidi organici singoli ed in combinazione.

FORMIK STOP - ACIDIFICANTI
FORMIK STOP: IL MANGIME COMPLEMENTARE 3 IN 1

FORMIK STOP va miscelato accuratamente al mangime completo in ragione di 2-5 Kg ogni 1000 Kg di mangime.

Per saperne di più su FORMIK STOP, contattaci – https://tecnozoo.it/contatti-aziendali-mail-telefono-tecnozoo/

Con l’ articolo di oggi approfondiremo le proprietà acidificanti di FORMIK STOP e ci concentreremo sull’ azione del suo blend di acidi grassi a corta catena adsorbiti su particolari carrier che permettono un rilascio delle molecole acide lungo tutto il tratto gastro-intestinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0