ASCIUGARE I SUINETTI PER RIDURRE LA MORTALITA’ NEO-NATALE

Vacche fresche
Vacche Fresche, online la rivista n.1 del 2021
Aprile 8, 2021
Allevamento Discenza e Tecnozoo
Allevamento Discenza e Tecnozoo su Allevatori Top
Aprile 23, 2021
asciugare suinetti
asciugare suinetti

ASCIUGARE I SUINETTI PER RIDURRE LA MORTALITA’
NEO-NATALE

È pratica comune negli allevamenti suinicoli asciugare i suinetti appena nati.
È dimostrato come questa operazione possa ridurre significativamente la mortalità neo-natatale e migliorare la termoregolazione dei suinetti.
Proprio per questo motivo asciugare i suinetti appena nati è uno dei consigli più ridondanti tra le raccomandazioni fornite dai tecnici e dai veterinari agli allevatori per ridurre la mortalità neo-natale.

Scopriamo insieme perché è una pratica così importante e quali consigli ha per voi Tecnozoo.

SUINETTI ED IPOTERMIA

L’ipotermia nel suinetto si verifica quando la temperatura corporea scende al di sotto dei 38,5°C.
Il rischio di ipotermia è strettamente correlato alla temperatura ambientale.
Lo stress termico del suinetto inizia quando la temperatura ambientale scende al di sotto dei 34°C.

A differenza di altri mammiferi i suinetti nascono con riserve energetiche limitate e per combattere lo stress termico così da mantenere una corretta temperatura corporea devono ricorrere all’utilizzo di tali riserve e del glucosio introdotto con il colostro.

L’utilizzo di tali risorse per la produzione di calore rappresenta uno spreco ed una deprivazione energetica non indifferente che può compromettere la normale crescita o sopravvivenza del suinetto.

SINTOMI DELLO STRESS TERMICO E RISCHI CORRELATI

I primi sintomi che riconducono allo stress da freddo sono la ridotta vivacità del suinetto e movimenti più lenti, che predispongono l’animale al rischio di schiacciamento.
La scarsa vivacità inoltre favorisce l’ aumento della latenza tra il parto e la prima poppata, che, unitamente alla riduzione di vigore durante la suzione comporta un’insufficiente ingestione di colostro che si traduce in un progressivo deperimento dell’animale.

I suinetti che ricevono poco colostro e che vanno incontro a deprivazione energetica sosteranno maggiormente vicino alla scrofa per elemosinare il latte e rischieranno maggiormente di essere schiacciati.
È riportato come ci sia una correlazione positiva tra gli animali che non sono in grado di mantenere costante la propria temperatura corporea e gli animali morti per schiacciamento o fame.

ASCIUGARE I SUINETTI PUO’ RIDURRE I RISCHI CORRELATI ALLO STRESS TERMICO?

Mentre in letteratura sono più comuni gli studi che correlano la mortalità neo-natale a diversi fattori manageriali legati al parto, pochi sono gli studi disponibili che correlano stress termico, asciugatura dei suinetti e mortalità neo-natale.
Dei pochi studi disponibili la maggior parte sembrano concordare su come la pratica di asciugare i suinetti subito dopo il parto possa ridurre la mortalità neo-natatale dovuta ai rischi legati allo stress termico (deperimento e schiacciamento).

In uno studio condotto da Andersen et al. nel 2009 viene riportato come un gruppo di suinetti asciugati e posti sotto alla lampada infrarossi subito dopo la nascita rispetto ad un gruppo di controllo non seguito dall’ operatore ma con lampada e lettiera a disposizione abbia riportato una mortalità neonatale di circa la metà rispetto al gruppo di controllo (6% contro quasi il 12% di mortalità neonatale).
In riferimento alle cause di morte quasi il 50% dei suinetti morti nel gruppo di controllo ovvero i suinetti non asciugati è deceduto per schiacciamento mentre poco più del 10% dei morti nel gruppo asciugato e posto sotto a lampada infrarossi è deceduto per la medesima causa.

TECNICHE ADOTTATE PER ASCIUGARE I SUINETTI

Potremmo riassumere le varie tecniche adottate per asciugare i suinetti in tre categorie:

  • Strofinamento con tovaglioli di carta, asciugamani di stoffa, paglia o truciolo
  • Strofinamento con polveri adsorbenti
  • Utilizzo di lampade riscaldanti ad infrarossi

Mentre le prime due tecniche prevedono un intervento diretto attraverso lo strofinamento dei suinetti con materiali adsorbenti, l’utilizzo di lampade è una tecnica passiva che non prevede un vero e proprio intervento di terzi.
Comune è l’associazione di tecniche dirette ed indirette come riportato dallo studio precedentemente citato dove allo strofinamento con materiali adsorbenti si associa il posizionamento dei suinetti sotto alla lampada riscaldante.

Sia le tecniche dirette che indirette sono un valido aiuto nel ridurre il tasso di mortalità neonatale, tuttavia l’assistenza al parto unitamente alla manipolazione dei suinetti comporta notevoli vantaggi.

Strofinare i suinetti con materiali adsorbenti non solo aiuta a ridurre l’umidità sulla pelle al fine di ridurre la dispersione termica ma consente tramite il massaggio di stimolare la circolazione sanguigna.

Ridurre la dispersione termica evita il dissipamento delle riserve energetiche dell’animale per il mantenimento della temperatura corporea e riduce i rischi legati allo stress termico visti in precedenza.

LT PLUS, per asciugare i tuoi suinetti e per un box parto più salubre!

LT PLUS è un prodotto in polvere, adsorbente, che può essere utilizzato come materiale adsorbente per asciugare i suinetti appena nati.
LT PLUS, sparso più volte sul box parto aiuta a mantenere un ambiente asciutto ed ostile alla proliferazione di eventuali batteri patogeni.

Scopri di più sul prodotto

Seguici anche su instagram per rimanere aggiornato sulle novità e sulle proposte di Tecnozoo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0